Azioni, è il momento per un passo indietro “tattico”

    9

    Pur non ritenendo probabile una recessione nei prossimi 12 mesi, CANDRIAM ritiene opportuno, in questa fase, ridurre l’esposizione alle azioni

    Alla luce delle performance dei principali mercati azionari, a partire da Wall Street, è giusto attendersi una correzione? A porsi la domanda è Nadège Dufossé, CFA, Head of Asset Allocation di CANDRIAM, che parte proprio dalla discrepanza tra i massimi toccati a luglio dall’S&P 500 e la prudenza mostrata nei sondaggi dagli investitori.

    COSA DICONO I DATI ECONOMICI
    Una prudenza, fa notare, Dufossé, “assolutamente in linea con i dati economici” visto che il rallentamento dell’industria globale si è rivelato molto più forte del previsto “e molti paesi presentano un Pmi manifatturiero in contrazione, sotto quota 50” a causa di tensioni commerciali, rallentamento cinese e shock di fiducia in diversi settori. Dunque, questa…
    Leggi anche altri post markets o leggi originale


    Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer