Bce, previsori vedono prospettive inflazione 2020 e 2021 in ulteriore calo

30

Le aspettative di inflazione nella zona euro continuano a calare, secondo l’ultima indagine trimestrale commissionata dalla Banca centrale europea ai previsori professionisti, che rafforza i piani della banca centrale di creare un nuovo pacchetto di misure di stimolo per rilanciare le pressioni sui prezzi.

Il Survey of Professional Forecasters, un input chiave nelle decisioni di politica monetaria, prevede ora un’inflazione all’1,4% per il prossimo anno, al di sotto della precedente stima dell’1,5%. Le previsioni per il 2021 sono state ridotte all’1,5% dall’1,6%, entrambe sotto l’obiettivo Bce attorno al 2%.

Durante il meeting della Bce di ieri, il presidente Mario Draghi ha praticamente promesso un allentamento della politica monetaria a settembre, in un contesto di deterioramento delle prospettive di crescita, e ha anche accennato a una reinterpretazione del target d’inflazione della Bce, il cardine della politica…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer