Consiglieri Trump vedono in scontro con Cina punto di forza per voto 2020

    11

    WASHINGTON (Reuters) – Mentre riprendono i negoziati tra Usa e Cina, i consiglieri di Donald Trump si dicono fiduciosi che il presidente degli Stati Uniti farà della sua posizione contro Pechino il cavallo di battaglia per le elezioni del 2020, nonostante alcune concessioni e senza accordo in vista.

    Durante un incontro in Giappone lo scorso mese al G20 di Osaka, Trump e il presidente cinese Xi Jinping hanno concordato una tregua commerciale nella disputa che si protrae da un anno tra le due super potenze, grazie soprattutto alla promessa di Trump non aumentare i dazi sui prodotti cinesi e di allentare le restrizioni sul gigante delle telecomunicazioni Huawei.

    L’accordo stretto ad Osaka ha riavviato i negoziati dopo un periodo di stallo iniziato a maggio.

    Nessuna scadenza è stata tuttavia fissata per la fine del processo, lasciando aperta la possibilità che la negoziazione si protragga fino…
    Leggi anche altri post markets o leggi originale


    Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer