Eni Nigeria, attacco difese a ex manager imputato-accusatore grazie a intercettazione

    1

    di Emilio Parodi

    MILANO (Reuters) – Un’intercettazione audio-video dell’ex manager Eni Vicenzo Armanna, imputato e insieme accusatore dei suoi ex vertici aziendali nel processo milanese sulle presunte tangenti in Nigeria, che arriva da un altro fascicolo d’inchiesta e domani sarà al centro del controesame da parte delle difese nei confronti dello stesso Armanna.

    E’ la svolta dell’udienza odierna, la terza consecutiva riservata all’audizione di Armanna, dopo che l’avvocato Giuseppe Fornari, difensore di uno dei dirigenti Eni imputati, Roberto Casula, ha dichiarato al Tribunale di aver rintracciato una annotazione della polizia giudiziaria di Torino che contiene stralci della registrazione di un colloquio del 26 luglio 2014 fra Armanna e altre tre persone che getterebbe nuove ombre, secondo le difese, sulla genuinità delle dichiarazioni dell’ex manager.

    Armanna è l’imputato che fra l’altro accusa il coimputato AD di Eni…
    Leggi anche altri post markets o leggi originale


    Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer