G7, la Francia contro Libra: “Non può essere una moneta sovrana”

12

MILANO – L’arrivo di Libra, la criptovaluta lanciata da Facebook, non lascia indifferenti i governi europei. Dal G7 finanziario di Chantilly, a scagliarsi contro la nuova moneta digitale è il ministro delle Finanze Bruno Le Maire secondo cui Libra “non può diventare una valuta sovrana”. “Bisogna considerate tutti i rischi legati al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo internazionale”, ha aggiunto in un incontro con la stampa.

Le Maire ha difeso invece l’imposta introdotta dal governo francese per tassare i cosiddetti giganti del web. Sui colossi digitali “abbiamo adottato una tassazione ragionevole, che non è mirata ad alcuna azienda o ad alcun paese in particolare” e su questo tema al G7 di Chantilly “mi aspetto discussioni dure e vivaci” con il segretario di Stato Usa Steven Mnuchin, ha detto Le Maire spiegando come – alla luce dell’evoluzione dell’economia globale, sempre pi…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer