JP Morgan, utili in rialzo 16%, aiutano benefici fiscali

    15

    (Reuters) – JP Morgan Chase (NYSE:JPM) & Co ha riportato un aumento del 16% dei profitti nel secondo trimestre grazie a un incremento dell’interest income netto e a benefici fiscali che hanno compensato una minore attività nel trading.   

    L’utile netto della maggiore banca degli Stati Uniti è salito a 9,65 miliardi di dollari, o 2,82 dollari per azione, da 8,32 miliardi di dollari, o 2,29 dollari per azione, di un anno prima.    

    I ricavi netti sono aumentati del 4% a 29,57 miliardi di dollari.     Gli analisti si aspettavano un utile per azione di 2,50 dollari e un fatturato di 28,90 miliardi di dollari, secondo le stima IBES di Refinitiv. Non è chiaro se i numeri riportati possano essere…
    Leggi anche altri post markets o leggi originale


    Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer