Rimbalza la fiducia di imprese e consumatori a luglio. Stona la manifattura

32

MILANO – Forte rimbalzo per la fiducia dei consumatori a luglio: l’indicatore calcolato dall’Istat passa da 109,8 a 113,4 punti, riportandosi ai livelli di gennaio, dopo il calo di giugno. Rialzo sostenuto dalle opinioni sulla situazione economica del Paese. E migliora anche il morale delle imprese (da 99,3 a 101,2) ai massimi da ottobre 2018.

Tra i settori produttivi fa eccezione la manifattura, ai minimi da gennaio 2015. Un segnale di debolezza che arriva proprio dopo il richiamo di Mario Draghi, il governatore della Bce, che ieri – al termine della riunione della Banca centrale – ha detto: “L’outlook continua a peggiorare, soprattutto nella manifattura e in quei paesi dove la manifattura è più importante (citando poi Italia e Germania, ndr), ma a causa delle catene del valore questo si propaga in tutta l’Eurozona”.

Commenta l…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer