Togliere l’acqua agli utenti morosi? Arera stabilisce regole chiare

33

Tra pochi mesi – dal gennaio 2020 – potrebbe finire il far west nel settore idrico. Se fino ad ora si agiva in ordine sparso, l’Autorità competente Arera ha fissato regole certe su messa in mora, sospensioni della fornitura e risoluzioni del contratto in caso di utenti non in regola con i pagamenti con la delibera 311/2019/idr. Ma la confusione, attacca l’associazione Aduc, in alcuni casi potrebbe addirittura aumentare.

Di certo quella della morosità è una questione urgente: Stefano Besseghini, presidente di Arera, parla di “punte del 50% in alcune zone d’Italia” e di “contesti condominiali dove non c’è una misurazione del consumo del singolo”. 

Arera assicura anzitutto che verranno salvaguardate le utenze vulnerabili (famiglie in stato di disagio economico e sociale, scuole, ospedali e case di cura) mentre prevede due differenti modalità per le utenze domestiche residenti e quelle condominiali…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer