Addio a Silvestrini, lo stratega dell’Ostpolitik (e del nuovo Concordato)

11

Alla soglia dei 96anni è scomparso in Vaticano il cardinale Achille Silvestrini, uno dei porporati più noti nel campo della diplomazia e della politica pontificia. Fu artefice della revisione del Concordato con l’Italia nel 1984, ed è stato degli ideatori della Ostpolitik, la politica di dialogo e apertura verso i paesi oltrecortina (pensata da Paolo VI e archiviata da Giovanni Paolo II) assieme al cardinale Agostino Casaroli. Ma il suo nome è legato anche a Villa Nazareth, l’istituzione creata a Roma dal cardinale Tardini a favore dei ragazzi meritevoli ma provenienti da famiglie meno abbienti e dove sono passati tra gli altri anche l’attuale cardinale Segretario di Sta…
Leggi anche altri post su Economia Italia o leggi originale
Addio a Silvestrini, lo stratega dell’Ostpolitik (e del nuovo Concordato)


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer