Borsa: Europa debole, Milano +0,4%

59

Borse europee deboli, appesantite dal calo del Pil trimestrale della Germania, mentre la fiducia dei consumatori e delle imprese in Francia è rimasta pressoché invariata, con un lieve progresso nel comparto manifatturiero

Parigi cede lo 0,45%, Londra lo 0,41%, Francoforte lo 0,31% e Madrid lo 0,13%, mentre Milano (+0,4%) è la migliore favorita dalle attese per una soluzione della crisi di Governo, con un nuovo vertice tra Pd ed M5s atteso stamane.

Negativi i futures Usa in attesa dell’indice sui prezzi delle case, della fiducia dei consumatori e dell’indice manifatturiero della Fed di Dallas.

Lo spread in calo a 187 punti favorisce i bancari Banco Bpm (+1,5%), Unicredit (+1,36%) e Ubi (+1,18%), mentre cedono Standard Chartered (-1,46%), Barclays (-1,04%), Commerzbank (-0,96%) e SocGen (-0,84%).

Il rialzo del greggio (Wti +0,58%) spinge Saipem (+2,18%), Bp (+0,9%) ed Eni (+0,8%)

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer