BORSA: Milano in rosso, spread a 224 pb

4

Clicca qui per i Grafici di Ubi Banca

In rosso il Ftse Mib che cede l’1,28%, trainato al ribasso da uno spread in allargamento a 224 punti base e dai cali del comparto bancario.

Segno meno anche per Londra (-0,21%), Francoforte (-0,65%) e Parigi (-0,67%).

Sul fronte geopolitico, le autorità di Hong Kong hanno aumentato i livelli di sicurezza nella città, a seguito dei violenti scontri tra la polizia e i manifestanti democratici, che hanno bloccato l’aeroporto internazionale. L’autorità aeroportuale ha schierato dozzine di agenti per la sicurezza e della polizia locale lungo gli ingressi all’esterno dell’aeroporto.

Per quanto riguarda l’Italia, l’Aula del Senato ha approvato ieri le comunicazioni del presidente del Consiglio per martedì 20 alle 15h00.

Sul fronte macro a giugno la produzione industriale nell’area euro è diminuita dell’1,6% su base mensile ed è diminuita del 2,6% a livello annuale. Il dato è peggiore delle stime del consenso Wsj, che si aspettavano un calo dell’1,2% m/m e anche su base annua. Inoltre l’output di maggio è stato rivisto al ribasso da +0,9% m/m a +0,8% m/m, e da -0,5% a/a a -0,8% a/a.

Uniche blue chip positive a piazza Affari sono Amplifon (+0,99%), e Nexi (+0,5%)

In rosso i bancari: Intesa Sanpaolo -1,76%; Bper -2,65%, Ubi B. -2,63%, Banco Bpm -2,91%, Unicredit -3,05%. In calo anche Finecobank (-2,68%), Pirelli (-2,25%) e Tenaris (-2,07%).

Sull’Aim Italia infine sale Confinvest (+11,68% teorico). Il successo della societá, leader italiano come market dealer di oro fisico da investimento, è stato favorito dal rally dell’oro, che grazie alla corsa ai beni rifugio innescata dalle tensioni geopolitiche e commerciali ha raggiunto i massimi da sei anni.

lpg

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer