Brexit: Major si unisce a azione legale contro sospensione parlamento

16

L’ex primo ministro del Regno Unito, John Major, ha detto che si unirà all’azione legale intentata presso la Corte Suprema dall’attivista Gina Miller, che ha fatto campagna contro il no-deal, per bloccare la sospensione del parlamento britannico.

In una dichiarazione ai giornalisti Major ha dichiarato che sarà rappresentato in tribunale da Edward Garnier e Tom Cleaver.

“Ho promesso che, se il primo ministro avesse sospeso il parlamento al fine di impedire ai parlamentari di opporsi ai suoi piani sulla Brexit, avrei cercato un controllo giurisdizionale della sua azione”, ha detto l’ex premier.

“In vista dell’imminenza della sospensione – e per evitare la duplicazione degli sforzi – intendo chiedere il permesso della Corte di unirmi all’azione legale già avviata da Gina Miller, piuttosto che avviare un procedimento separato”, ha aggiunto Major.

“Se mi verrà concesso il permesso di intervenire, intendo cercare di aiutare la Corte avendo servito come ministro e primo ministro e essendo stato in parlamento per molti anni come membro della Camera dei Comuni. Sarò rappresentato da Edward Garnier e Tom Cleaver”, ha concluso.

cos

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer