Conte, discorsi a confronto: dal governo del cambiamento al nuovo umanesimo

30

Cambiano le parole chiave. Escono «contratto», «governo del cambiamento» e «avvocato difensore del popolo italiano». Entrano «governo nel segno della novità» per rendere l’Italia anche «più giusta, equa e solidale», con una chiara «collocazione euro-atlantica», un ancoraggio forte nei «principi scritti nella Costituzione», in un orizzonte di «nuovo umanesimo». Con la parola “popolo” che non viene pronunciata. Sono alcune delle differenze più evidenti che emergono confrontand0 i due discorsi di accettazione (con riserva) dell’incarico a formare un nuovo governo pronunciati da Giuseppe Conte. La prima volta il 23 maggio 2018. Economia Italia o leggi originale
Conte, discorsi a confronto: dal governo del cambiamento al nuovo umanesimo


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer