Da Bruxelles la spinta al wi-fi “democratico”

15

Un milione di euro oggi. Ricavi che si prevede di quadruplicare in un paio d’anni. Obiettivi economici ambiziosi quelli di Tanaza, anche se coerenti con la missione strategica che la Pmi milanese si è data: “democratizzare” il wi-fi. «Ricorda quello che ha rappresentato Android per i cellulari ? Ecco – ci spiega il fondatoreSebastiano Bertani – noi pensiamo di fare qualcosa di analogo nelle reti wireless».

L’idea è quella di fornire una sorta di software “universale”, in grado di dialogare con sistemi hardware…
Leggi anche altri post su Economia o leggi originale
Da Bruxelles la spinta al wi-fi “democratico”


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer