Open Fiber: partnership con Optima per servizi ultrabroadband

24

Open Fiber e Optima Italia hanno firmato una partnership strategica per la diffusione dei servizi ultrabroadband in 7.635 comuni delle “aree bianche”.

La rete FTTH che Open Fiber sta realizzando in gran parte del territorio nazionale, interamente in fibra ottica, consente di offrire servizi di connettività con una velocità fino a 1 Gigabit al secondo (Gbps) e il massimo delle performance in termini di affidabilità e latenza. L’intesa, si legge in una nota, consente a Optima Italia di offrire ai propri clienti servizi di connettività con tecnologia ultrabroadband in zone un tempo in digital divide. Evidenti i benefici per l’utenza: una connettività ultraveloce e stabile permette agli abitanti dei centri più piccoli pari condizioni d’accesso a opportunità finora riservate soltanto alle grandi città. Dalla telemedicina allo smart working, dall’Internet of Things a Industria 4.0, passando per la formazione a distanza e Internet TV: sono solo alcuni dei possibili sviluppi legati all’innovazione tecnologica adesso offerta da Optima Italia. I servizi di connettività con tecnologia in banda ultra-larga saranno integrati nell’offerta esistente di Optima.

“Continuiamo a investire per offrire ai nostri clienti servizi di ultima generazione, ma anche per contribuire fattivamente alla digitalizzazione del paese e di quelle aree più indietro rispetto ai centri di dimensioni maggiori”, ha commentato Francesco Caliendo, Ceo di Optima Italia. “Per questo motivo, siamo particolarmente soddisfatti della partnership con un player innovativo come Open Fiber”.

liv

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer