Piazza Affari: si interrompe il magic moment, Di Maio stende Atlantia e banche

83

Ultima seduta di agosto con frenata finale per Piazza Affari che comunque si consola con un bilancio più che positivo (oltre +7%) nella seconda metà del mese che ha visto il listino milanese segnalarsi come il migliore tra le maggiori Borse mondiali. Oggi a smorzare gli entusiasmi sono state le dure parole di Di Maio (“sì a proposte M5S o si va al voto subito”) che hanno in parte riacceso i timori di uno scenario di elezioni anticipate, che comunque appare al momento un’opzione poco probabile.

In chiusura il Ftse Mib ha ceduto lo 0,35% a quota 21.322,9 punti. Tra i peggiori si segnalano le banche: -3,4% Banco BPM e -2,8 UBI Banca. Ribassi nell’ordine dell’1% per Unicredit e Intesa. Pesa il riallargamento dello spread…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer