Polis: i soci aprono alla cessione (MF)

3

Clicca qui per i Grafici di Bper Banca

Il settore immobiliare sta attraversando un periodo di fermento anche a livello di società di gestione. E così, secondo quanto appreso da più fonti industriali e finanziarie da MF-Milano Finanza, alcune delle principali banche popolari del mercato hanno iniziato a valutare l’opportunità di valorizzare l’operatore che controllano da un ventennio, ossia Polis sgr.

Nello specifico, i vertici di Bper , Ubi, Popolare Sondrio , Popolare Vicenza (in liquidazione), ossia i quattro principali azionisti, affiancati dagli altri soci Banca Valsabbina, Popolare San Felice e Unione Fiduciaria, si stanno confrontando per capire se sia arrivato il momento di cedere l’asset e uscire dal settore. In particolare, secondo indiscrezioni, si sarebbero affiate all’advisor Deloitte per completare una processo di analisi e poi avviare il percorso di dismissione.

La sgr in questione, guidata dall’amministratore delegato e direttore generale Paolo Berlandi, gestisce 21 fondi immobiliari diversificati (healthcare, green energy, npl secured, real estate e infrastrutture, sono gli ambiti d’azione della società): sei sono i fondi riservati speculativi, quattro quelli riservarti ordinari e altrettanti quelli dedicati a disrtessed bancari, oltre ai veicoli dedicati a comparti ad hoc. Oltre al fondo quotato retail in liquidazione.

Complessivamente, nel corso degli anni, le masse in gestione amministrate da Polis sono cresciute dai 400 milioni di euro del 2010 sono a superare l’attuale soglia del miliardo. Mentre come si può appurare dal sito corporate sono 130 gli investitori istituzionali che hanno sottoscritto uno o più fondi della sgr a controllo bancario.

red/alb

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer