Borsa: Europa resta debole,Milano -0,75%

100

Le Borse del Vecchio Continente restano deboli con l’apertura in calo di Wall Street mentre il prezzo del petrolio resta sostanzialmente stabile.

I listini guardano alla Fed domani e alla decisioni in materia di tassi

L’indice d’area Stoxx 600 cede un quarto di punto.

A ridosso della parità tanto Parigi (+0,03%), quanto Londra (-0,03%).

Più marcati i cali di Francoforte (-0,43%) e Milano (-0,75%).

Lo spread tra btp e bund a 138 punti base deprime i bancari con Fineco che lascia sul terreno il 3,26%, Bper il 3,15%, Banco Bpm il 3,29%, Unicredit 2,79%.

Male anche Mps (-2,59%) che è tornata sul mercato con un nuovo bond.

Prysmian in netto ribasso (-4,19%) dopo il taglio delle stime di Corning sui cavi in fibra ottica.

Tra i petroliferi proseguono le vendite su Saipem (-4,8%) che finisce anche in asta.

Resta positiva Atlantia (+0,93%) in attesa dell’esito del consiglio straordinario

Mediaset (-2,09% a 2,73 euro) è sotto il prezzo per il diritto di recesso dall’operazione Mfe

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer