Oro su tra tensioni in Medio Oriente; riflettori sulle banche centrali

22

Il prezzo dell’oro sale negli scambi asiatici di questo lunedì, dopo gli attacchi contro due impianti petroliferi sauditi che hanno acceso le tensioni in Medio Oriente, spingendo la domanda di asset rifugio.

I future dell’oro sulla divisione Comex del New York Mercantile Exchange salgono dello 0,8% a 1.510,95 dollari l’oncia troy alle 00:38 ET (04:38 GMT).

Un attacco contro gli impianti petroliferi sauditi sabato ha fatto fuori più del 5% delle scorte petrolifere globali, intensificando le tensioni in Medio Oriente e facendo schizzare i prezzi del greggio di ben il 20%.

Il Presidente USA Donald Trump ieri ha reso noto che gli Stati Uniti sono “pronti e carichi” per una potenziale risposta all’attacco, mentre il Segretario di Stato Mike Pompeo in un tweet ha scritto che…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer