Ue: Patuanelli; favorire green rule, investimenti fuori da deficit

7

L’Ue deve “favorire la “green rule”, e lo strumento più immediato può senz’altro essere quello di svincolare dal deficit gli investimenti che uno Stato mette in campo per combattere i cambiamenti climatici. Investimenti che devono essere indirizzati verso il tessuto imprenditoriale dei Paesi e che avranno come effetto immediato la creazione di migliaia di posti di lavoro”.

Lo ha dichiarato in una nota il ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, aggiungendo che “oggi, più che mai, è importante stabilire con l’Ue una serie di regole per favorire collettivamente questo percorso culturale e imprenditoriale. La direzione è segnata: energie rinnovabili, efficienza energetica, economia circolare, decarbonizzazione dei modelli produttivi senza shock per il sistema industriale”.

Il ministro ha sottolineato come “dobbiamo considerare l’ambiente non più solo come un’emergenza, come un sistema da proteggere, ma anche come una straordinaria occasione di sviluppo economico, per traguardare l’obiettivo finale che è quello di lasciare ai nostri figli un futuro sostenibile”.

Al Mise, ha proseguito, “siamo già al lavoro per individuare tutte le misure volte all’implementazione del “Green new deal”, la nostra rivoluzione verde, a livello nazionale. Sarà una strada lunga che il Ministero dello Sviluppo Economico percorrerà assieme alle aziende, raccogliendo le loro idee e la loro sensibilità”. “Abbiamo la grande opportunità di lavorare come sistema Paese ed essere precursori anche a livello europeo di una reale svolta ambientale improntata alla crescita economica, non dobbiamo lasciarci sfuggire questa occasione”, ha concluso.

vs

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer