Mosca, l’arredo italiano guarda ai Millennials

21

DAL NOSTRO INVIATO
MOSCA – «Quali brand italiani sceglierei per arredare casa mia? Beh… se avessi molti soldi… B&B Italia, Poltrona Frau, Magis… li adoro». Magari tra qualche anno Marya Merenchukova diventerà una cliente di mobili made in Italy, o meglio ancora lavorerà come designer per un’azienda italiana. Per ora, a 22 anni, il design si impegna a studiarlo: frequenta la Moscow State University of Arts and Industry Stroganov ed è una dei 46 giovani under 35 russi o provenienti dalle repubbliche ex sovietiche, selezionati per esporre al SaloneSatellite Moscow, che si svolge in questi giorni all’interno del Salone del Mobile di Mosca.

Economia o leggi originale
Mosca, l’arredo italiano guarda ai Millennials


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer