STARTUP: Deliveroo supera quota 100 città in Italia

9

Deliveroo supera la quota delle 100 città dove il servizio di consegna di cibo a domicilio è presente e annuncia l’avvio della sponsorship con la Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Sono 16 i comuni nei quali Deliveroo attiverà i propri servizi di consegna del cibo nel mese di Ottobre e sono: Caserta, Pomigliano d’Arco, San Prisco, Asti, Settimo Torinese, Nuoro, Sestu, Frosinone, Cosenza, Rende, Falconara Marittima, Cecina, Santa Maria degli Angeli, Viserbella e Lipomo e Busnago.

In queste città, Deliveroo collaborerà, nei prossimi mesi, con più di 100 nuovi ristoranti partner e offrirà importanti opportunità di collaborazione a chi cerca un lavoro flessibile: attualmente sono aperte posizioni per 100 nuovi rider nelle nuove città.

Deliveroo così supera quota 100 arrivando a quota 114 città.

“Superando quota 100 città, raggiungiamo un obiettivo estremamente importante per Deliveroo” afferma Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia. “Si tratta di un passaggio fondamentale della nostra espansione che avviene nel mese in cui celebriamo i 4 anni di presenza in Italia. Ora vogliamo spiegare degli investimenti che avevamo annunciato nei mesi scorsi: l’espansione territoriale prosegue in modo sempre più intenso e apriremo decine di altre città ad Ottobre e altre entro la fine dell’anno; abbiamo definito una partnership strategica con la FIGC, perché così come la Nazionale di Calcio rappresenta e unisce tutti gli italiani attorno alla maglia azzurra, Deliveroo è sempre più un servizio nazionale che cresce e si radica sempre sempre di più sul territorio, in un numero maggiore di città; inoltre, vogliamo attrarre nuovi clienti e per tutto il mese di ottobre il servizio di consegna sarà gratuito. Crediamo nell’Italia e abbiamo grande fiducia nel mercato italiano”.

com/fus

marco.fusi@mfdowjones.it

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer