UniCredit, sindacati contro Mustier su tassi negativi e subholding tedesca: così si rischia fuga capitali da seconda banca Italia

86

Sindacati del credito sul piede di guerra contro il piano di UniCredit di applicare tassi negativi ai clienti che abbiano depositi per un valore superiore a 100.000 euro. La nota firmata congiuntamente da Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin, attacca il numero uno, l’amministratore delegato Jean-PIerre Mustier, parlando di “iniziativa scellerata”.

Così il comunicato:

“Se per te, Jean Pierre questa ‘è un’alternativa perfettamente accettabile’ per noi non lo è e te lo faremo capire. È un’iniziativa scellerata che rischia di avere un impatto estremamente negativo su imprese, territori e lavoratori bancari. Siamo certi che questa ipotesi potrebbe solo aumentare le difficoltà che oggi affronta il settore del credito con effetti difficilmente ipotizzabili”.

“Ancora una volta – prosegue la nota – monsieur Képi Blanc (riferimento a quelle…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer