Scuola e disabilità: guida alle novità per il sostegno

210

«Nessuno resti indietro» esortava, con l’impeto del fare che lo caratterizzava, don Lorenzo Milani in Lettera a una professoressa. E questo vale ancora di più se si parla di alunni diversamente abili. Vuol dire che è tutta la filiera dell’istruzione – dal ministero alla singola scuola – che deve farsi carico dello studente disabile. E l’inclusione va intesa come vera materia trasversale che, dal piano organizzativo a quello didattico, investe tutte le componenti: presidi, insegnanti, famiglie, specialisti, personale Ata e – nei casi in cui è possibile – gli stessi alunni disabili. È lo spirito della legge, quello con il quale è stato elaborato il de…
Leggi anche altri post su Economia Italia o leggi originale
Scuola e disabilità: guida alle novità per il sostegno


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer