5 anni di Ethereum tra aggiornamenti e ritardi


5 anni di Ethereum tra aggiornamenti e ritardi 

Sono già passati cinque anni dal mese in cui è stato lanciato un enorme progetto crypto, che ha cambiato per sempre il panorama del settore blockchain. Dal giorno della sua nascita nel luglio del 2015, Ethereum è stato oggetto di numerosi cambiamenti pianificati. L’imminente transizione in favore di un sistema di consenso Proof-of-Stake (PoS) ha tuttavia subito una serie di ritardi nella tabella di marcia.

Il lancio di Ethereum nel 2015

Il 28 luglio 2015, Ethereum rivela dettagli in merito al lancio di Frontier, il framework inaugurale del network, previsto tra il 29 e il 30 luglio. Il progetto viene avviato il 30 luglio, come programmato.

A febbraio dell’anno successivo, Ethereum è già diventato un pezzo grosso nel settore blockchain e crypto, attraverso il suo asset Ether (ETH) al secondo posto fra le criptovalute di maggior valore sul mercato.

Ethereum ha programmato quattro tappe principali nel corso del suo viaggio di sviluppo: Frontier, Homestead, Metropolis e Serenity.

Il 29 febbraio 2016, Ethereum rende pubblico il passaggio pianificato alla sua seconda fase, Homestead, il cui lancio è previsto per il 14 marzo. Homestead arriva sul network proprio il 14 marzo, come da copione, come conferma pure un post sul blog di Consensys.

I ritardi iniziano con Metropolis

La mossa successiva sarebbe stata l’introduzione di Metropolis, un hard fork del network previsto per gli ultimi giorni di settembre 2017. Si è tuttavia rivelato essere un compito più difficile del previsto, e l’aggiornamento è stato suddiviso in due fork distinte: Byzantium e Constantinople.

Byzantium divenne attivo il 16 ottobre 2017, mentre Constantinople soltanto il 28 febbraio 2019. Segue Istanbul, il 7 dicembre 2019.

La quarta fase, Serenity, conosciuta pure come Ethereum 2.0 o ETH 2.0, rimane ancora in lavorazione: questo aggiornamento è stato molte volte posticipato. Il team aveva annunciato gennaio 2020 come probabile data di lancio, ma siamo ormai a fine luglio e il settore è ancora aspettando. Attraverso un aggiornamento che introduce la PoS, il test network definitivo di Ethereum 2.0 pare essere programmato per il 4 agosto.

A luglio, contemplando il viaggio di Ethereum nel corso degli anni, il co-fondatore Vitalik Buterin ha spiegato al presentatore del podcast Hashing It Out che sia lui che il team di Ethereum avevano sottovalutato quanto sarebbe stato lungo e difficile introdurre tali aggiornamenti.