AidCoin fa il pieno alla Ico, raccolti oltre 6 milioni di dollari

MILANO – Missione compiuta per AidCoin. La criptovaluta “della beneficenza” ha raggiunto in meno di due ore l’obiettivo di 6000 Ethereum, oltre 6 milioni di euro, che si era prefissato con la sua Ico avviata e chiusa oggi a tempo di record. In fase di pre-sale, la prevendita, erano stati già raccolti 8333 Ethereum per un valore, alla fine di novembre, di poco meno di 4 milioni di euro, ma che convertiti al valore attuale sono circa 8,5 milioni.
Un’Ico particolarmente favorevole per chi era intenzionato a fare la propria parte acquistando i nuovi token visto che il valore dell’Ethereum oggi è crollato insieme a quello di tutte le altre criptovalute, precipitando oggi di quasi il 16% riavvicinandosi agli 11.000 euro, rispetto agli oltre 14 mila di ieri. Per i fondatori della nuova criptovaluta invece l’eventuale minore o maggior guadagno legato al calo o al rincaro degli Ether è legato al momento del cosiddetto cash out, cioè quando verrà convertita la valuta elettronica in “tradizionale”.
L’idea nata dai creatori di CharirtyStars, la piattaforma che consente di raccogliere denaro attraverso aste in beneficenza con personaggi famosi, è quella di applicare i vantaggi delle criptovalute e soprattutto della loro infrastruttura tecnologica alla base, Blockchain e smart contract, per fini che ben si adattano alle esigenze di chi fa donazione benefiche, prime fra tutte trasparenza e tracciabilità. Con AidCoin, secondo i suoi ideatori, chiunque potrà seguire il flusso delle proprie donazioni all’interno della piattaforma creata ad hoc, in grado di interagire un domani anche con i dati delle ong, rendendo così possibile conoscere anche l'”ultimo miglio” delle donazioni.

 L’idea nata dai creatori di CharirtyStars, la piattaforma che consente di raccogliere denaro attraverso aste in beneficenza con personaggi famosi, è quella di applicare i vantaggi delle criptovalute e soprattutto della loro infrastruttura tecnologica alla base, Blockchain e smart contract, per fini che ben si adattano alle esigenze di chi fa donazione benefiche, prime fra tutte trasparenza e tracciabilità. Con AidCoin, secondo i suoi ideatori, chiunque potrà seguire il flusso delle proprie donazioni all’interno della piattaforma creata ad hoc, in grado di interagire un domani anche con i dati delle ong, rendendo così possibile conoscere anche l'”ultimo miglio” delle donazioni.