Auto: Acea, in 2019 92,8% nuovi veicoli commerciali leggeri Ue era Diesel


Grafico Azioni Acea (BIT:ACE)
Intraday

Oggi : Mercoledì 15 Aprile 2020

Clicca qui per i Grafici di Acea

Complessivamente nel 2019, il 92,8% di tutti i nuovi veicoli commerciali leggeri immatricolati nell’Unione europea era diesel, mentre la benzina rappresentava il 4,4% delle immatricolazioni di furgoni. I veicoli a ricarica elettrica (Ecv) rappresentavano l’1,2% delle vendite totali di nuovi furgoni in tutta la regione e tutti i veicoli a propulsione alternativa (Apv) insieme detenevano una quota di mercato combinata del 2,8%.

L’anno scorso – spiega una nota – il numero di furgoni diesel immatricolati nell’Unione europea è aumentato del 2,4% a 1.956.004 unità. Osservando i principali mercati dell’Ue, la domanda di veicoli commerciali leggeri alimentati a diesel è aumentata in Germania (+7,7%), Francia (+3,4%) e Regno Unito (+1,7%). D’altro canto, le immatricolazioni di furgoni diesel sono diminuite in Italia (-0,3%) e Spagna (-4,0%) nel 2019.

93.373 furgoni di benzina sono stati immatricolati nell’Ue lo scorso anno, con un aumento del 14,9% rispetto al 2018. Ad eccezione della Germania (-11,7%), la domanda di veicoli a benzina è aumentata notevolmente, anche in Spagna (+ 30,3%) e Francia (+ 27,9%) – che insieme hanno rappresentato la metà di tutti i furgoni di benzina venduti nell’Ue – nonché in Italia (+ 65,3%) e nel Regno Unito (+ 12,4%).

Nel 2019, la domanda di nuovi furgoni elettrici è cresciuta del 22,9%, contando 26.107 unità e rappresentando l’1,2% delle vendite totali di veicoli commerciali leggeri nell’Ue. La Francia (8.087 unità) e la Germania (6.704 unità) sono stati i maggiori mercati per questi veicoli a ricarica elettrica (Ecv) l’anno scorso, costituendo quasi il 60% di tutti i furgoni elettrici immatricolati in tutta l’Unione europea.

Nel 2019 sono stati immatricolati 4.577 nuovi furgoni elettrici ibridi, pari al 159,8% in più rispetto all’anno precedente. Questa crescita a tre cifre, tuttavia, è stata principalmente il risultato di una base di confronto bassa. Infatti, i veicoli elettrici ibridi (Hev) rappresentavano solo lo 0,2% di tutti i veicoli commerciali leggeri venduti nella regione.

Le immatricolazioni di veicoli a carburante alternativo sono aumentate del 33,6% a 27.305 unità nel 2019. L’Italia (10.110 unità) e la Spagna (6.429 unità) sono stati i maggiori mercati dell’Ue per i furgoni con carburanti alternativi. Lo scorso anno la domanda spagnola di veicoli commerciali leggeri a gas naturale e Gpl è aumentata dell’84,5%, mentre l’Italia ha registrato una crescita del 23%.

________________________________________

com/cce