B.Mps: Cda verifica requisiti e divieto intelocking consiglieri

Il Cda di B.Mps ha verificato la sussistenza dei requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza dei Consiglieri e Sindaci eletti dall’Assemblea del 18 dicembre scorso.

In particolare, spiega una nota diffusa ieri in serata, il Board ha verificato il possesso dei requisiti di indipendenza, previsti dallo Statuto della Banca, per i Consiglieri Giuseppina Capaldo (Presidente del Comitato Nomine); Maria Elena Cappello (Presidente del Comitato Rischi); Marco Giorgino (Presidente del Comitato Remunerazione); Fiorella Kostoris (Presidente del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate); Roberto Lancellotti; Nicola Maione; Stefania Petruccioli; Angelo Riccaboni; Michele Santoro e Giorgio Valerio.

Si precisa che il Presidente del Consiglio di Amministrazione Stefania Bariatti e il Consigliere Salvatore Fernando Piazzolla sono stati ritenuti indipendenti ai sensi del Tuf, ma non ai sensi del Codice di Autodisciplina e, quindi, non sono stati valutati come indipendenti ai sensi dello Statuto della Banca. Il Consiglio di Amministrazione si conferma quindi composto in maggioranza da amministratori indipendenti.

Sono stati anche verificati i requisiti di professionalità e onorabilità e l’indipendenza dei membri del Collegio Sindacale, in conformità a quanto previsto ai sensi della normativa vigente. Il Consiglio ha infine verificato la non sussistenza di situazioni rilevanti ai sensi della normativa in materia di divieto di interlocking per amministratori, sindaci effettivi e funzionari di vertice (direttori generali e dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari).

com/lab

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl

Fonte