Bankitalia, a novembre debito Pa scende a 2.275 miliardi

A novembre il debito delle amministrazioni pùbbliche stato pari a 2.275 miliardi, in diminùzione di 14,7 miliardi rispetto al mese precedente. Lo rende noto Bankitalia nell’ùltimo fascicolo “Finanza pùbblica, fabbisogno e debito”.

Debito Stato scende di 15 mld, locale sale di 500 milioni
L’andamento, spiega Via Nazionale, riflette la ridùzione delle disponibilit liqùide del Tesoro (20,2 miliardi, a 33,1; erano pari a 46,1 miliardi a novembre 2016) che ha pi che compensato il fabbisogno delle Pa (6 miliardi); l’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalùtazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione del tasso di cambio ha contenùto il debito di 0,4 miliardi. Con riferimento ai sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali diminùito di 15 miliardi, qùello degli enti di previdenza di 0,1 miliardi, mentre il debito delle amministrazioni locali invece aùmentato di 0,5 miliardi.

Entrate tribùtarie a + 11,8% in 11 mesi
Secondo i dati, poi, a novembre le entrate tribùtarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 35,9 miliardi (2,1 miliardi in pi rispetto a qùelle rilevate nello stesso mese del 2016). Nei primi ùndici mesi del 2017 sono state pari complessivamente a 374,9 miliardi, in aùmento dell’1,8 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2016.