Dow Jones

Bce: bollettino, Eurozona verso forte crescita in 3* trim



L’economia dell’area euro ha registrato un recupero nel secondo trimestre dell’anno e, con l’allentamento delle restrizioni, procede verso una forte crescita nel terzo trimestre. Viene vaccinato un numero sempre maggiore di persone e nella maggior parte dei paesi dell’area le restrizioni e le misure di chiusura (lockdown) sono state allentate. Si prevede un andamento molto positivo nel settore manifatturiero, benché le strozzature dal lato dell’offerta stiano frenando la produzione nel breve termine. Sebbene la riapertura di ampi settori dell’economia stia sostenendo un forte recupero dei servizi, la variante Delta del coronavirus (COVID-19) potrebbe smorzare la ripresa di questi ultimi, soprattutto nel comparto del turismo e dell’ospitalità.

E’ quanto si legge nel bollettino della Bce. Man mano che la clientela torna a frequentare negozi e ristoranti, la spesa per consumi cresce, sorretta dal miglioramento delle prospettive occupazionali, dall’aumento della fiducia e dal continuo sostegno dei governi. La ripresa in atto della domanda interna e mondiale accresce l’ottimismo delle imprese, favorendo gli investimenti. Per la prima volta dall’inizio della pandemia, l’indagine sul credito bancario nell’area dell’euro indica che il finanziamento degli investimenti fissi costituisce un’importante determinante della domanda di prestiti da parte delle imprese.

alb

(END) Dow Jones Newswires

August 05, 2021 04:01 ET (08:01 GMT)

Segnali:

Bce, avviata ripresa area euro ma resta incognita pandemia
L’economia dell’area euro «ha registrato un recupero nel secondo trimestre dell'anno e, con l'allentamento delle restrizioni, procede verso una forte crescita nel terzo trimestre».
Bce: Economia area euro a livelli pre-Crisi nel I trimestre 2022
ma c’è ancora molta strada da fare prima che i danni economici causati dalla pandemia siano ripianati”. Milano, 5 ago. Lo scrive la Bce nel suo ultimo Bollettino economico Leggi ...
Bce tiene fermi i tassi e conferma moderata riduzione acquisti
LAGARDE - Nell'Eurozona "continua una forte crescita anche se con uno slancio che si è leggermente moderato": la previsione della Bce è "che l ... ha toccato il 3,2% a settembre e ci aspettiamo ...
Bce senza mordente frena le Borse europee. Milano regge con sprint Nexi e banche
Così Milano, unica in positivo grazie a Nexie alle banche, ha finito a +0,25%, Parigi in calo dello 0,38%, Francoforte dello 0,21%, Madrid dello 0,3 ... forte. Bce attende -8% Pil Eurozona in ...
Ue pronta ad alzare le stime di crescita del Pil. Con 3 rischi all’orizzonte
Gentiloni: crescita forte ma anche alta incertezza ... Un problema per la Bce, per due motivi: la ripresa nell’Eurozona è più fragile che negli Usa, dove la Fed già a fine novembre comincerà ...
Chi ci guadagna dalla deflazione?
È ufficiale: l’inflazione nell’eurozona è tornata in territorio negativo (-0,2 per cento). Lo rivela l’ultimo bollettino Eurostat. Si tratta della discesa più forte da ... bilancio della BCE si ...
Eurozona: ciò che le statistiche non dicono
Il rapporto per l’età adulta è arrivato al 4,1 per cento nel 2016, passando dal 3,3 per cento del 2008. La specifica scheda del Bollettino della BCE riconosce queste ... neoliberale e agisce come un ...
Bce: Qe oltre settembre 2018 se necessario
Economia - Eurotower reinvestirà titoli in scadenza finché serve. Lo rileva la Bce nel bollettino economico, concludendo che "è tuttora necessario un ampio grado di stimolo monetario". Secondo la Bce ...
Borse poco mosse. A Milano bene Generali dopo i conti, debole Tim nel giorno cda
Avvio poco mosso per gli indici europei. A Piazza Affari il FTSE MIB si muovo sotto la parità, in linea con il Cac40 di ...
Piazza Affari piatta in avvio: scatto di Generali dopo i conti, Poste annaspa (-2,5%)
Poste Italiane ha annunciato di aver concluso il terzo trimestre dell'anno con un utile netto in crescita del 13,6% su base annua, a 401 milioni di euro, meglio delle le stime del consensus degli ...

ECB: bulletin, Eurozone towards strong growth in 3 quarter

The euro area economy recovered in the second quarter of the year and, with the easing of restrictions, is proceeding towards strong growth in the third quarter. More and more people are being vaccinated, and in most euro area countries restrictions and lockdowns have been eased. A very positive trend is expected in the manufacturing sector, although supply-side bottlenecks are holding back production in the short term. Although the reopening of large sectors of the economy is supporting a strong recovery in services, the Delta variant of the coronavirus (COVID-19) could dampen the recovery of the latter, especially in the tourism and hospitality sector.