Bilancio Ue, otto paesi Europa orientale aumenteranno proprio contributo

BUDAPEST, 2 febbraio (Reuters) – Un gruppo di otto paesi dell‘Europa orientale ha accettato di incrementare fino a 1,1% il proprio contributo al prossimo bilancio di lungo termine dell‘Unione europea, cui la Gran Bretagna non partecipa più.

Lo riferiscono gli uffici del primo ministro ungherese Viktor Orban.

Si è svolto oggi nella capitale ungherese un incontro sul prossimo bilancio dell‘Unione europea tra il commissario Ue Guenther Oettinger e i ministri di Ungheria, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia, Croazia, Bulgaria e Romania.

“Gli otto paesi hanno accettato di aumentare il proprio contributo, questo è per noi oggi un grande successo” dice alla stampa Janos Lazar, capo dello staff di Orban.

“C‘è la disponibilità ad aumentare i versamenti fino a 1,1%” aggiunge.


Bilancio Ue, otto paesi Europa orientale aumenteranno proprio contributo è stato pubblicato su Reuter dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati. (Bond )