Borsa in altalena dopo il Recovery Fund: banche ok, crolla Diasorin


Borsa in altalena dopo il Recovery Fund: banche ok, crolla Diasorin

Nessuno si salva da solo e la Ue mette in campo una proposta da 750 miliardi per il Recovery Fund, in parte a fondo perduto per fronteggiare i danni da pandemia e aiutare i paesi più colpiti. Piazza Affari festeggia? Si, no, forse. Le borse globali sono miste oggi e Milano archivia una seduta di forti emozioni, che finisce con un saltino: +0,3%, a 17.910 punti base. Il Ftse Mib aveva preso slancio dopo la proposta di Ursula von der Leyen di un Recovery fund da 750 miliardi, di cui l’Italia sarebbe la massima beneficiaria con una quota di quasi 82 miliardi a fondo perduto (e 91 di prestiti). A stretto giro di posta però è arrivato lo stop dei paesi del Nord: ”Le posizioni sono lontane e questo è un dossier che richiede l’unanimità, quindi i negoziati richiederanno tempo. E’ difficile pensare che il risultato …

 

Borsa in altalena dopo il Recovery Fund: banche ok, crolla Diasorin

visita la pagina 

Lascia un commento