BORSA: equity in forte calo, male il settore del lusso


Grafico Azioni Autogrill (BIT:AGL)
Intraday

Oggi : Lunedì 24 Febbraio 2020

Clicca qui per i Grafici di Autogrill

L’azionario europeo prosegue la seduta in rosso – Ftse Mib -4,36%, Cac 40 -3,67%, Dax -3,77%, Ftse 100 -3,23% – con i listini che scontano le crescenti preoccupazioni per la diffusione dell’epidemia di coronavirus.

Sul fronte dei dati macro, in Germania l’indice Ifo si è attestato a 96,1 punti a febbraio, in lieve rialzo rispetto ai 96 di gennaio e al di sopra del consenso degli economisti a quota 95,1 punti.

A piazza Affari, le perdite sono diffuse in tutti i settori. A detta degli esperti di Equita Sim i rischi principali sono relativi alle societá che hanno attivitá direttamente collegate ai flussi turistici e alla gestione di eventi, alle aziende con elevata esposizione ai consumi/attivitá commerciali in Italia e alle societá che hanno elevata concentrazione di attivitá produttive in Nord Italia, in caso di deterioramento della situazione che porti a blocchi produttivi. Invece, i titoli finanziari saranno impattati indirettamente dal calo del Pil.

In particolare, il lusso: S.Ferragamo -7,42%, Moncler -5,79%, B.Cucinelli -4,59%, Tod’S -6,94%, Aeffe -7,42%.

Perdite pesanti anche per Juventus (-7,93%). Tra gli industriali, in forte discesa Stm (-7,25%), Pirelli (-6,88%), Cnh I. (-6,65%), B.Unicem (-6,37%), Leonardo Spa (-4,9%) e Fca (-4,64%).

In rosso Azimut H. (-6,69%), Finecobank (-5,27%), B.Generali (-4,78%) e Anima H. (-8,24% a 4,42 euro), su cui Banca Imi ha abbassato la raccomandazione da buy ad add, con il prezzo obiettivo che sale da 5 a 5,4 euro, in scia ai conti 2019.

Tra le mid cap, in forte calo Autogrill (-11,63%), Ovs (-10,24%) e Maire T. (-7,82%).

Da segnalare Fiera Mi (-8,38%), dopo il rinvio della fiera Mido a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Secondo Banca Akros, a questo punto, “è difficile stimare l’impatto del coronavirus” nel settore.

Sull’Aim, in flessione Enertronica (-11,7%), Sostravel.com (-10,67%), Wm Capital (-10,46%) e Grifal (-10%).

cm