Borsa Milano (-0,5%) dopo dato industria

Piazza Affari ha chiuso in perdita dello 0,5%, sotto il peso dei dati negativi diffusi dall’Istat sull’andamento dell’industria.

Solo Londra (-0,56%) ha fatto peggio, in un contesto europeo comunque debole, anche per i timori sull’andamento dell’economia globale.

Lo spread ha chiuso a 268 punti, in crescita dall’apertura (262 punti) malgrado il ‘no’ all’autorizzazione a procedere della giunta del Senato nei confronti di Salvini abbia allontanato il rischio di una crisi di governo.

In Piazza Affari seduta positiva per Tim (+1,17%), che continua a ‘capitalizzare’ l’intenzione di Cdp di accrescere la propria quota.

Bene anche Unipol (+0,98%) e Tenaris (+0,63%)

Snam, che ha presentato conti in utile di un miliardo, è salita dello 0,43%.

Hanno chiuso in coda Amplifon (-3,77%) e una serie di banche: Ubi (-3,6%), Banca Generali (-2,72%), Mps (-2,4%), Unicredit (-1,4%), Intesa (-0,46%) e Banco Bpm (-0,58%).

Negli altri comparti, giù Amplifon (-3,5%), Astaldi (-1,6%), Pirelli (-1,7%) e Leonardo (-1,6%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer