Borsa Milano cauta, ok Fca, giù utility

Primi scambi all’insegna della cautela per Piazza Affari, con il Ftse Mib che segna un rialzo marginale (+0,07%) al pari della altre principali Borse europee mentre lo spread risale verso i 252 punti base.

Gli investitori, preoccupati per la frenata dell’economia globale, ragionano su una possibile virata della Fed verso una politica dei tassi più accomodante e guardano all’evoluzione dei colloqui sui dazi tra Cina e Usa

A Milano corre Fca (+3,8%) sulle indiscrezione di un interesse di Renault (+3,3% a Parigi), trascinando con sé Exor (+1,3%).

Tra i bancari bene Banco Bpm (+1,2%) e Mediobanca (+0,7%), sale nel risparmio gestito Azimut (+0,9%) mentre tra i petroliferi avanza Saipem (+0,7%).

Vendite invece sulle utilities, con Terna (-1,4%), Snam (-1,3%), A2A (-0,7%) e Italgas (-0,6%), deboli Amplifon (-1,1%) e la Juve (-0,7%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer