Borse asiatiche chiudono incerte. Tokyo resta al palo


Borse asiatiche chiudono incerte. Tokyo resta al palo 

Le ansie relative ad una seconda ondata di covid-19 ritornano ad innervosire le borse asiatiche, che chiudono incerte, in scia pure alla correzione di Wall Street.

Chiusura moderatamente positiva per la Borsa di Tokyo, con il Nikkei 225 che si attesta a 22.805 punti (+0,24%), mentre il Topix ha guadagnato un più robusto 0,98%. Termina sottotono Seoul (-0,09%).

Peggio le borse cinesi, con Shanghai che accusa un calo dell’1,56%, mentre Shenzhen dilata le perdite al 2,56%. Stessa impostazione per Taiwan che perde l’1%.

Fra le altre borse asiatiche che chiuderanno più tardi gli scambi, procede in rosso Hong Kong (-0,19%); sulla stessa linea Singapore -0,22% e Kuala Lumpur (-0,92%). In attivo Bangkok (+1,5%) e Jakarta (+0,39%).

Sotto la parità Mumbai, che mostra un calo dello 0,23%; sulla stessa tendenza Sydney (-0,41%).

Giornata fiacca per l’Euro contro la valuta nipponica, che passa di mano con un trascurabile +0,03%. Sostanzialmente appiattita sui valori precedenti la seduta dell’Euro nei confronti della divisa cinese, che sta facendo un moderato -0,09%. Seduta trascurata per l’Euro contro il Biglietto verde hongkonghese, che mostra un timido -0,16%.

Il rendimento dell’imposizione decennale giapponese scambia allo 0,03%, mentre il rendimento per il titolo di Stato decennale cinese è pari al 2,97%.

seguici...sullo stesso argomento