Carige: avanti su conversione azioni nonostante assemblea Speciale


L’assemblea speciale degli azionisti di Risparmio di Banca Carige ha deliberato favorevolmente su tutti i punti all’ordine del giorno.

Il voto espresso dall’assemblea Speciale degli azionisti di risparmio sui punti 4 e 5 – spiega una nota – non modifica le intenzioni di Banca Carige di proseguire con l’attuazione delle operazioni di conversione facoltativa delle azioni risparmio in azioni ordinarie e di raggruppamento delle azioni ordinarie e di risparmio, entrambe già oggetto di approvazione da parte dell’assemblea degli azionisti di Banca Carige in sede straordinaria tenutasi in data 29 maggio; la banca ritiene che tali operazioni si inseriscano all’interno di un processo di riorganizzazione di primario interesse di Banca Carige e dei suoi azionisti.

Il quarto punto all’ordine del giorno consisteva nell'”autorizzazione ad impugnare le deliberazioni che l’assemblea straordinaria degli azionisti ordinari convocata per il giorno 29 maggio dovesse assumere in senso positivo relativamente al punto all’ordine del giorno riportante ‘Proposta di raggruppare le azioni ordinarie e di risparmio in circolazione nel rapporto di 1 (una) nuova azione ordinaria, avente godimento regolare, ogni 1.000 (mille) azioni ordinarie possedute e di 1 nuova azione di risparmio, avente godimento regolare, ogni 1.000 azioni di risparmio possedute'”.

Il quinto punto all’odg era l'”autorizzazione ad impugnare le deliberazioni che l’assemblea straordinaria degli azionisti ordinari convocata per il giorno 29 maggio dovesse assumere in senso positivo relativamente al punto all’Odg riportante “Proposta di conversione facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti”.

com/cce