Carige, Bankitalia: “Aggregazione è soluzione più adeguata”

MILANO – La strada maeastra di uscita dalla Carige per Carige è quella della ricerca di un partner cn cui unirsi. È il giudizio espresso dal vice direttore generale della Banca d’Italia Fabio Panetta.  “Una operazione di aggregazione (di Carige ndr) rappresenta la soluzione più adeguata ed efficace per preservare i valori e sfruttare le potenzialità inespresse, salvaguardando sia depositanti sia le famiglie e le imprese finanziate dalla banca”, ha spiegato in audizione in audizione alle commissioni riunite del Parlamento.  “Lo strumento della ricapitalizzazione precauzionale – ha precisato Panetta – è una extrema ratio cui si può ricorrere solo qualora l’auspicato rafforzamento patrimoniale dell’intermediario non possa essere realizzato altrimenti”. A suo parere infatti, “Secondo le indicazioni provenienti dal MVU la via maestra per Banca Carige resta quella del risanamento mediante il ricorso al mercato e di una soluzione aggregativa”.

“Il rafforzamento di Banca Carige – ha ribadito il…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer