Carraro: ok Cda a emissione prestito obbligazioario fino a 180 mln

I Cda di Carraro e della controllata Carraro International hanno deliberato l’emissione di un prestito obbligazionario che verrà emesso da parte di International e sarà garantito da Carraro.

L’emissione obbligazionaria di International, informa una nota, è di tipo senior unsecured e sarà per un minimo di 50 mln di euro fino a un massimo di 180 mln di euro, con un taglio minimo pari a 1.000 euro e con scadenza nel 2025.

Il tasso di interesse sarà fisso e verrà fissato nell’imminenza dell’avvio dell’operazione e comunque non sarà inferiore al 3% su base annua; è previsto che International abbia la facoltà di rimborsare il prestito obbligazionario a partire dal 2021. I termini e condizioni dell’emissione obbligazionaria prevedranno inoltre covenant relativi al livello di indebitamento.

Previo rilascio delle necessarie approvazioni, è prevista la quotazione delle obbligazioni sul mercato regolamentato della Borsa Lussemburghese (Luxembourg Stock Exchange), nonché sul Mercato Telematico delle Obbligazioni di Borsa Italiana (Mot); il prestito obbligazionario sarà oggetto di un prospetto che dovrà essere approvato dalla Cssf (Commission de Surveillance du Secteur Financier) lussemburghese. Le obbligazioni saranno offerte al pubblico in Lussemburgo e in Italia attraverso la procedura di distribuzione di strumenti finanziari disciplinata dal regolamento di Borsa Italiana.

“Forti di un mercato che apre il 2018 all’insegna dell’ottimismo, l’emissione di questo prestito obbligazionario ci consentirà, grazie all’ottimizzazione della struttura finanziaria, di supportare ulteriormente i piani di sviluppo in essere nonché di accelerare gli importanti programmi di R&D avviati negli ultimi anni”, ha commentato Enrico Carraro, presidente del gruppo. “Abbiamo lasciato alle spalle uno dei periodi più complessi nella storia del nostro Gruppo e ora guardiamo al futuro con rinnovata energia forti delle azioni di riorganizzazione già intraprese. Gli ottimi riscontri che continuiamo a ricevere da parte dei principali player internazionali, inoltre, ci portano ad alzare lo sguardo ancora oltre nella logica di rinnovate partnership che ci consentiranno di approdare a nuove tecnologie e gamme prodotto”.

Equita Sim agirà quale placement agent e specialista. Si prevede che l’offerta del prestito obbligazionario si avvierà entro la fine del mese di gennaio 2018.

com/cce

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl