Carrefour, la risposta dei sindacati agli esuberi: “Piano insostenibile”

MILANO – Il piano di ristrutturazione prpsettato Carrefour che prevede quasi 600 esuberi in tutta Italia “è insostenibile e se la multinazionale francese non tornerà sui propri passi, è necessario il coinvolgimento del ministero dello Sviluppo Economico”. Lo spiega una nota della Filcams Cgil aggiungendo che “la vertenza ha ormai assunto una portata sovranazionale, ed è dunque indispensabile agire di concerto con i sindacati mondiale ed europeo di settore, Uni Global e Uni Europa Commerce, per tutelare l’occupazione”.

Il sindacato riporta che venerdì scorso si è tenuto “un incontro con Carrefour Italia, alla presenza dell’amministratore delegato, al fine di approfondire i termini del piano di ristrutturazione predisposto dall’impresa per il prossimo quadriennio”. “Rispetto a tale piano Carrefour Italia ha dichiarato ulteriori 590 esuberi (dato espresso in Fte), di cui 440 rispetto al canale ipermercati e 150 sulla sede, e la necessità di avviare, conseguentemente, altre 2…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer