Cgil, Cisl, Uil in piazza il 29 luglio ed il 18 settembre per la crescita economica. “Occorre ricostruire il Paese utilizzando le risorse europee con equita’ e giustizia sociale”


Cgil, Cisl, Uil in piazza il 29 luglio ed il 18 settembre per la crescita economica. “Occorre ricostruire il Paese utilizzando le risorse europee con equita’ e giustizia sociale” 

Doppia mobilitazione di Cgil Cisl e Uil per sollecitare il governo all’avvio di un confronto urgente con cui orientare la strategia di spesa che si appresta a varare per utilizzare le risorse del Recovery Fund: il 29 luglio e il 18 settembre infatti ridaranno voce alla piattaforma sindacale messa a punto sui temi del lavoro e per la riduzione delle diseguaglianze sociali riportando così al centro dell’agenda politica le rivendicazioni sindacali, dal blocco dei licenziamenti al proroga degli ammortizzatori sociali fino alla fine dell’anno, dalla riforma fiscale alla lotta all’evasione, dai rinnovi contrattuali agli investimenti, sanità, sicurezza sul lavoro. A decidere la doppia mobilitazione una segreteria unitaria svoltasi questa mattina.

La prima iniziativa pubblica, “La notte per il lavoro”, si svolgerà in piazza Santi Apostoli, a Roma, il prossimo 29 luglio, a partire dalle 20,30, ed avrà al centro le rivendicazioni sindacali, a partire dal blocco dei licenziamenti, la proroga degli ammortizzatori sociali fino alla fine dell’anno, la riforma fiscale e la lotta all’evasione, i rinnovi contrattuali nazionali privati e pubblici, investimenti, sanità, sicurezza sul lavoro, conoscenza, cultura , infrastrutture materiali ed immateriali, lavoro stabile, digitalizzazione, mezzogiorno, previdenza, legge sulla non autosufficienza, inclusione sociale e soluzione delle crisi aziendali aperte, con le testimonianze dei delegati e le…