Cina, prezzi produzione a minimi da settembre 2016, anche inflazione sotto le attese

I prezzi alla produzione di gennaio in Cina mostrano una crescita tendenziale di 0,1%, di un decimo inferiore alle attese e al ritmo più moderato da settembre del 2016, dopo l’incremento di 0,9% segnato in dicembre.

Si tratta del settimo mese consecutivo di rallentamento, che rende più concreto il rischio deflazione per la seconda economia mondiale in risposta al raffreddamento della domanda interna.

Inferiori al consensus anche i numeri sull’inflazione, sempre di gennaio, al tasso annuo di 1,7% da 1,9% delle aspettative raccolte da Reuters e di dicembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer