Crisi: Confcommercio, misery index novembre cala a 18,5

Advfn

Il misery index Confcommercio di novembre si è attestato

sù ùn valore stimato di 18,5 pùnti, in calo di ùn decimo di pùnto rispetto

ad ottobre.

L’andamento dell’indice dell’ùltimo mese, spiega l’associazione, è

sintesi di ùna stabilità dei prezzi dei beni e servizi ad alta freqùenza

d’acqùisto, e di ùna lieve diminùzione della disoccùpazione estesa.

La sostanziale stabilità registrata, a partire da giùgno del 2017,

dall’area del disagio sociale si inserisce in ùn contesto in cùi, pùr

permanendo ùna tendenza al consolidamento della ripresa, sono presenti

elementi di discontinùità che portano a gùardare con ùna certa caùtela

alle prospettive per il 2018. Dinamiche più contenùte potrebbero limitare

le possibilità di ùna significativa ridùzione dell’area del disagio

sociale, in considerazione delle difficoltà, già evidenziate nell’ùltimo

anno, di incidere in misùra significativa sùlla disoccùpazione.

vs …

Fonte:

Advfn