Dow Jones

Deloitte: Pompei, per i giovanissimi cambiamento climatico 1* preoccupazione



La protezione del pianeta e il contrasto dei cambiamenti climatici è la prima preoccupazione per i ragazzi della Genz italiana (nati tra il 1995 e il 2003) e la seconda, dopo la disoccupazione, per i Millennial (nati tra il 1983 e il 1994) del nostro Paese.

Lo rivela la Deloitte Global 2021 Millennial and Gen Z Survey, un sondaggio condotto da Deloitte su oltre 23 mila intervistati in tutto il mondo (800 in Italia) per rilevare la loro opinione su temi chiave come il lavoro, la società, l’ambiente e la loro visione del mondo in generale. Secondo la stessa ricerca, la preoccupazione per i cambiamenti climatici è al primo posto anche a livello globale tra i ragazzi della GenZ, mentre tra tutti i Millennial intervistati la preoccupazione per la tematica ambientale viene dopo quella per la situazione sanitaria e il timore della disoccupazione.

Dalla stessa ricerca emerge come i ragazzi italiani – sia GenZ, sia Millennial – siano più sensibili della media globale sul tema ambientale, ma, allo stesso tempo, siano più scettici sulla probabilità che le persone, dopo la pandemia, si impegneranno ad agire sulle questioni ambientali. A crederci, infatti, è solo il 23% dei Millennial italiani contro il 37% dei Millennial nel mondo e il 31% della GenZ italiana contro il 40% della GenZ nel mondo. Inoltre, il 49% dei Millennial e il 48% della GenZ del nostro Paese pensa che abbiamo già raggiunto il punto di non ritorno ed è troppo tardi per contrastare il cambiamento in corso.

“Dalla Millennial&Gen Z Survey emerge chiaramente che i giovani sono sempre più preoccupati per la situazione ambientale e sono molto critici verso i leader – sia politici, sia aziendali – che hanno affrontato la questione finora”, commenta Fabio Pompei, Amministratore Delegato di Deloitte Italia. “Come dimostra il report dell’Ipcc pubblicato lunedì 9 agosto, i ragazzi esprimono una preoccupazione legittima e fondata. Per questo anche le istituzioni e le imprese devono iniziare ad affrontare il cambiamento climatico come una minaccia serie e imminente. In particolare, per le imprese italiane non solo ci sarà bisogno di una conversione di prodotti e servizi nel segno della sostenibilità, ma sarà anche vitale riuscire a includere nelle proprie strategie di lungo periodo i rischi legati al cambiamento climatico. Non farlo potrebbe avere costi elevatissimi, e quasi certamente superiori a quelli che stiamo pagando per la pandemia da Covid-19”.

com/lde

fine

Segnali:

Climate change, per i giovanissimi è la principale preoccupazione
La protezione del pianeta e il contrasto dei cambiamenti climatici ... Pompei, amministratore delegato di Deloitte Italia - Come dimostra il report dell'Ipcc pubblicato lunedì 9 agosto, i ragazzi ...
Ansia climatica dei ragazzi e inerzia degli adulti: a sostegno dei primi, c’è una montagna di prove
In un altro sondaggio sulle preoccupazioni eco-riproduttive ... bambini e adolescenti comprendano meglio la scienza del cambiamento climatico rispetto agli adulti? Si tratta ovviamente di una ...
genz survey 2021
Come emerge dall'ultima edizione della Deloitte Global 2021...edizione della Deloitte Global 2021 Millennial and Gen Z Survey, i ...tenendo conto delle nuove esigenze e di quelle di Millennial e GenZ ...
Pmi e banche, rischio stretta creditizia per chi snobberà i criteri green
«Il Gar sarà la fotografia del livello di esposizione ai rischi climatici del settore ... della divisione sustainability di Deloitte in Italia –. Per calcolare il Gar sono indispensabili ...
Cambiamenti climatici e maltempo. Elementi di riflessione e di azione
Lo ha detto il ministro per ... "dei cambiamenti climatici e non solo". Come governo abbiamo stanziato milioni di euro per ripulire i fiumi e i tombini, questi soldi vanno spesi" (1).
La bellezza celataLe meraviglie dei depositi di Pompei che il visitatore non vede
È ciò che resta degli agi e dei piaceri di Oplontis, odierna Torre Annunziata, ma all’epoca lussuosa località per gli otia della buona società poco fuori dal grande centro urbano di Pompei.
Arrivati oggi a Roma dall'Etiopia i profughi in fuga dai conflitti accolti con i corridoi umanitari
"Menos contacto, porém mais solidariedade". Meno contatto, ma più solidarietà. I Giovani per la Pace di Matola continuano ad aiutare i meninos de rua, i ragazzi di ...
In Iran e Pakistan si protesta per il diritto all’acqua a causa di crisi climatica e cattiva gestione
I governi puntano il dito contro i cambiamenti climatici, ma la malagestione delle risorse ... Il gruppo Iran human rights ha espresso “grave preoccupazione” per la situazione di Isfahan, invocando ...
Nonostante il miglioramento del quadro epidemico, la Fondazione “Gimbe” ha messo in guardia: “Attenti alla variante Delta”
Nonostante il miglioramento del quadro epidemico, la Fondazione “Gimbe” ha messo in guardia: “Attenti alla variante Delta” Continua nel Regno Unito il rimbalzo dei contagi da Covid addebitabili alla ...
Il presepe: segno che Gesù è vicino e possiamo essere le sue braccia e il suo sorriso. Buon Natale!
#santegidio #martiri #MetzYeghérn La Preghiera della Comunità di Sant'Egidio online in memoria del Metz Yeghérn, il "Grande Male", la strage degli armeni e degli altri cristiani avvenuta all'inizio ...
Covid in Calabria, bollettino del 2 gennaio: +793 nuovi contagi e 5 decessi
Botti di Capodanno doppi per il Comune di Montalto Uffugo che allo scadere del 2021 ... Calabria agli oltre 2mila nuovi positivi al Covid di ieri se ne aggiungono altri 1.230. Si contano inoltre 15 ...
La giovane amministratrice è stata stroncata da un tumore nell’ospedale di Matera
Toccante ed amaro il post su Facebook del giornalista Francesco Garofalo: “Amendolara, centro dell’alto ionio cosentino, in lutto per la dipartita della giovanissima assessore, Ilaria Gentile. Un ...

Deloitte: Pompeii, for the very young climate change 1 concern

The protection of the planet and the fight against climate change is the first concern for the boys of the Italian Genz (born between 1995 and 2003) and the second, after unemployment, for the Millennials (born between 1983 and 1994) of the our country.

This was revealed by the Deloitte Global 2021 Millennial and Gen Z Survey, a survey conducted by Deloitte on over 23,000 respondents worldwide (800 in Italy) to detect their opinion on key issues such as work, society, the environment and their view of the world in general. According to the same research,