Di Maio: «Tutti i risparmi della spending review al taglio del cuneo»

Tariffe Inail, reddito di cittadinanza, decreto dignità e produttività. Il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio parla con Il Sole 24 Ore dopo la firma del decreto che aggiorna le tariffe Inail con un risparmio per le imprese stimabile in circa 500 milioni. Ecco le risposte di Luigi Di Maio.

Con l’aggiornamento delle tariffe Inail inizia l’operazione taglio del cuneo?
«È un primo passo importante che le piccole e medie imprese aspettano da oltre 20 anni. Abbiamo abbassato le tariffe Inail per dare alle imprese un primo vero sgravio sul costo del lavoro. Nel 2019 il vantaggio netto delle imprese in termini di minori costi è stimabile in oltre 500 milioni di euro. In totale le imprese risparmieranno oltre 1,7 mld di euro. Il cuneo fiscale è un tema centrale e da lì passa la possibilità per il Paese di essere competitivo. È un obiettivo che perseguiamo come esecutivo e che sappiamo di dover maneggiare con cura»

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer