Diritti Tv: al momento esclusa nascita Canale Lega

Nella vicenda legata all’assegnazione dei diritti televisivi per la visione del campionato di Calcio di Serie A del prossimo triennio l’unica certezza è che, allo stato attuale, la possibilità che possa essere realizzato il canale della Lega non è sul tavolo. In questo senso la diffida di Sky ha segnato una sorta di confine, che comunque era già nelle cose.

Mediapro, la multinazionale spagnola che ha partecipato alla gara e a cui la Lega di serie A ha assegnato i diritti in cambio di un corrispettivo annuo di 1,05 mld per i prossimi tre anni, ha partecipato alla gara in qualità di intermediario. Questo la autorizza a creare pezzi di palinsesto e a confezionare dei prodotti da rivendere. Ora la palla passa all’antitrust che avrà 45 giorni di tempo dalla data dell’assegnazione per chiedere a Mediapro tutte le garanzie per una successiva ripartizione dei diritti agli altri broadcaster secondo procedure che siano eque e non discriminatorie.

Qualora l’interlocuzione fra Mediapro e authority non desse esiti positivi, i diritti ritornerebbero a Infront e a quel punto si ripartirebbe da zero. Solo in questo caso Mediapro potrebbe proporsi sotto una nuova veste e quindi gareggiare validamente per la creazione di un canale della Lega.

Sullo sfondo rimangono le analisi e gli addetti ai lavori che si chiedono come gli spagnoli possano ottenere dai broadcaster una cifra maggiore ai 960 mln complessivi che sono stati messi sul piatto dopo il rilancio della prima offerta e superiore agli 1,05 mld messi con cui hanno ottenuto l’assegnazione dei diritti.

E’ facile pensare che possa proporre una serie di pacchetti esclusivi. Rimane il fatto che molti si aspettano che l’intermediazione di Mediapro possa portare a un abbassamento dei prezzi. E qui, calcoli alla mano, la faccenda si fa complessa. Sky conta 2,3 mln di abbonati e Mediaset circa 1,5 mln. In media l’utente Sky spende 29/30 euro al mese per il calcio che moltiplicati per i 9 mesi del campionato portano a un costo medio per utente di 261/270 euro l’anno. Una cifra che scende a 180 euro annui per i clienti Mediaset.

Queste cifre sono compatibili con i 630 mln messi sul piatto da Sky e con i 200 mln di Mediaset, assicurando margini ristrettissimi in caso dia assegnazione. La possibilità che ci possa essere un calo sensibile dei costi sembra difficile a meno che non si pensi a un’impennata della clientela.

glm

gabriele.lamonica@mfdowjones.it

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Diritti Tv: al momento esclusa nascita Canale Lega è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.