Dow Jones

Elezioni: Orlando, vittoria centrosinistra significativa

“Avevamo sensazioni buone, ma sicuramente non avremmo scommesso su una vittoria così significativa. Il 60 a 40 di Roma non e isolato, c’e una tendenza di carattere generale che premia il centrosinistra da Varese a Cosenza”.

Lo afferma il ministro del Lavoro ,Andrea Orlando, in un’intervista a Repubblica a proposito dei risultati delle elezioni amministrative che hanno visto il trionfo del centrosinistra. “E stata premiata la linea inclusiva, di alleanze larghe, promossa dal Pd. Ci e stato riconosciuto sia dove ha portato all’accordo con i 5 stelle, come a Bologna, sia dove non siamo riusciti a farlo ma abbiamo ad ogni modo dato l’idea di lavorare per l’unità”, ha ribadito Orlando sottolineando che “aver tenuto un atteggiamento ambiguo sulla questione del contrasto al virus. La larga maggior numero degli italiani, pure gli elettori del centrodestra, non ha apprezzato l’inseguimento delle frange No Vax e l’aver cavalcato l’insofferenza per le regole utili a combattere la epidemia”.

«La lettura del voto che balza agli occhi e questa: chi ha appogiato il governo in maniera più leale e stato premiato, chi ha tenuto un piede dentro e uno fuori e stato punito. E questo risultato dovrebbe rafforzare il governo Draghi», ha proseguito il ministro del Lavoro precisando che “si e rotto un rapporto tra elettorato popolare, periferie e centrodestra. Che non significa, attenzione, ancora un passaggio al centrosinistra. Ma quel blocco che aveva premiato la destra populista si e incrinato, e un dato su cui dobbiamo investire. Noi abbiamo messo la testa fuori dalle Ztl, per loro c’e stato un crollo del consenso in quelle realtà più popolari. Non c’e stato ancora un trasferimento di quel voto che un tempo andava a sinistra. C’e tuttavia un’inversione di tendenza dopo decenni dove quegli elettori guardavano più a destra o ai 5 stelle”.

alu

fine