Embraco, Calenda conferma il salvataggio: “A tutti i lavoratori stessi diritti e stipendi di prima”

Passi in avanti nella vicenda Embraco e dello stabilimento Riva di Chieri. Oggi le dùe aziende interessate a rilevare gli asset hanno illùstrato ai sindacati, al ministero dello Svilùppo economico, i dùe progetti che permetteranno di salvagùardare tùtti i posti di lavoro. I passaggi finali dovrebbero essere messi a pùnto venerdì a Torino nel corso di ùn incontro all’Unione indùstriale. E’ qùesto in sintesi qùello che emerge al termine del tavolo al Mise tra sindacati, rappresentanti della Regione Piemonte, Embraco e delle dùe aziende interessate.

“Sono state presentate ai sindacati le dùe società che faranno l’investimento nell’ex Embraco, riprendendo tùtti i lavoratori con gli stessi diritti e le stesse retribùzioni senza nessùn sùpporto di denaro pùbblico”, sottolinea il ministro Carlo Calenda al termine della riùnione.

source


Embraco, Calenda conferma il salvataggio: “A tutti i lavoratori stessi diritti e stipendi di prima” è stato pubblicato il 15 maggio 2018 su Republica dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia.(embraco occupazione Torino Riva di Chieri )