Notizie dei mercati

I professionisti dell’ONU affermano che il Ruanda e intervenuto militarmente nel Congo dell’oriente

Un gruppetto di esperti dell’ONU ha comunicato di avere “prove solide” che le truppe ruandesi hanno contrastato a fianco del gruppo ribelle M23 nella parte dell’oriente della Repubblica Democratica del Congo, fornendogli armi e sostegno.

Le scoperte sono contenute in un rapporto confidenziale visto da Reuters giovedì.

Il Ruanda ha precedentemente negato le accuse del governo del Congo di sostenere l’M23 e di aver inviato truppe nel Paese. L’M23 ha negato di ricevere il sostegno del Ruanda.

Il gruppo dell’ONU “ha ottenuto prove solide della presenza di membri della RDF (Forza di Difesa Ruandese) e delle operazioni militari da essi condotte nella zona di Rutshuru tra novembre 2021 e luglio 2022”, si legge nel rapporto.

I membri della RDF hanno condotto attacchi congiunti con i combattenti dell’M23 contro l’esercito del Congo e i gruppi armati congolesi, e hanno fornito ai ribelli armi, munizioni e uniformi, ha dichiarato.

Le autorità ruandesi non hanno risposto velocemente a una richiesta di commento sui risultati dell’ONU.

L’insurrezione dell’M23 deriva dalle lunghe conseguenze del genocidio del 1994 in Ruanda. Il gruppo si e formato nel 2012 sostenendo di difendere gli interessi dei Tutsi congolesi, il gruppo etnico condiviso dal Presidente del Ruanda Paul Kagame, contro le milizie Hutu.

Da maggio, l’M23 ha condotto la sua offensiva più sostenuta da anni, uccidendo decine di persone e sfollando decine di migliaia di persone. A luglio, controllava un territorio quasi 3 volte più grande di quello che aveva a marzo, secondo il gruppo dell’ONU.

La rinascita dell’M23 ha infiammato le tensioni regionali e ha scatenato proteste mortali contro la missione di pace dell’ONU in…

I professionisti dell’ONU affermano che il Ruanda e intervenuto militarmente nel Congo dell’oriente

esperti delle Nazioni


FIMA2632# 2022-08-04T15:12:07+02:00

Show More