Esperti software, insegnanti di lingue, saldatori specializzati: ecco le professioni più difficili da trovare

MILANO – Se un’azienda cercasse 100 analisti e progettisti software, in più di 60 casi avrebbe difficoltà a riempire quelle scrivanie libere. In larga parte per il numero ridotto dei candidati, ma anche per la loro inadeguatezza. Lo stesso si può dire degli insegnanti di lingue, o degli specialisti di saldatura elettrica, o ancora di agenti assicurativi ed elettrotecnici.

!function(){“use strict”;window.addEventListener(“message”,function(a){if(void 0!==a.data[“datawrapper-height”])for(var t in a.data[“datawrapper-height”]){var e=document.getElementById(“datawrapper-chart-“+t);e&&(e.style.height…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale